Turismo Catania » Il Territorio » I 58 Comuni

I 58 Comuni del territorio della Provincia di Catania

  Il Comune di San Gregorio

Comune di

SAN GREGORIO DI CATANIA

 

 

190px-San_Gregorio_di_Catania_svg.png

 

 

chiesa_agira.jpg

 

 

Distanza da Catania:  8 Km

 

Viabilità e collegamenti: Autostrada A 18  Me-Ct, uscita S. Gregorio, direzione S. Gregorio.

 

Altezza s. l. m.:  321 metri.

 

 Abitanti: 10.366 (denominati sangregoresi) ).

                   Dati censimento 2001

 

Origini e storia

Il territorio di San Gregorio ha accolto per millenni popolazioni che si sono susseguite dalla preistoria, come attestano i ritrovamenti delle località di Monte d'Oro e Monte Katyra, fino ai giorni nostri.

L'ipotesi più probabile indica la fondazione della borgata di San Gregorio nel 1300, quando vi fu la pacificazione tra Angioini e Aragonesi. A partire dal 1300 troviamo infatti documentata, tramite l'lbero genealogico della famiglia Paternò, la coltivazione delle terre di San Gregorio.

Risalgono al VII-VIII secolo d. C. il monastero e l'annessa basilica bizantina costruiti dai padri basiliani, negli anni in cui visse Gregorio Magno, e successivamente distrutti, con le case sorte intorno, dal terremoto del 1329, che determinò la migrazione degli abitanti verso est nell'attuale piano Immacolata.

Divenuto Casale nel 1642, fu venduto nel 1646, insieme a S. G. La Punta, al duca Giovanni Andrea Massa, a cui fu attribuito il titolo di Conte.  Passato da demanio catanese a Feudo dei duchi di Massa, rimase tale fino al 1812. Divenne comune autonomo nel 1856, quando era già abitato da 1900 abitanti.

Incastonato tra i comuni di Valverde, San Giovanni La Punta, Tremestieri,  Acicastello e Catania, il paese presenta ancora oggi l'organizzazione urbanistica originaria  che, con qualche elemento delle antiche mura, le chiese, gli antichi palazzi della fine del '700 e  la sua tradizione culturale, caratterizza la sua bellissima storia.

 

 

Archeologia:

Monte D'Oro, Monte Katyra

 

Architettura:

Chiesa Madre, Chiesa di San Filippo d'Agirò, Chiesa   dell' Immacolata, Chiesa Sant'Antonio di Padova.

 

Territorio geologico, naturalistico e paesaggistico:

Flora e Fauna, Grotta Micio Conti, Grotta Immacolatelle I, Grotta Immacolatelle II, Grotta Immacolatelle III, Grotta Immacolatelle IV

 

Feste e folklore:

San Gregorio Magno (lunedì dopo Pasqua), Cavalcata Storica con Palio cavalleresco, Mostra internazionale di pittura (luglio).

 

Gastronomia:

 

Musei, biblioteche e archivi:

 

Personaggi:

 

Prodotto tipico - Artigianato:

Agrumi, uva da vino, olive, mandorle, frumento.

 

Indirizzi utili:

Municipio:  piazza Guglielmo Marconi 11, tel. 095 7219111.

Pro Loco : via Colonna, 5.

Ristorante A' Maruzzella: via Roma 16, tel. 095 7212190. Aperto pranzo e cena.

Ristorante - Pizzeria La Collinetta: viale Europa 69, tel. 095 7211706. Aperto pranzo e cena. Chiuso lunedì.

Ristorante La Locandiera: via Catania 55, tel. 095 7212816. Aperto pranzo e cena. Chiuso lunedì.

Ristorante Le Tre Caravelle: via Catira Savoca 2, tel. 095 7177434.

 

 

Bibliografia:

Testi e foto da Le case di lava. Cenne storici e curiosità sugli edifici tradizionali dell'Etna, a cura della Biblioteca della Provincia Regionale di Catania 2001