Oggi 23/07/2018 ore 02:06

Turismo Catania » Il Territorio » I 58 Comuni

Scheda informativa del Comune di Piedimonte Etneo


Comune di Piedimonte Etneo

Altre informazioni

  • Viabilità e collegamenti:

    Autostrada A18 ME - CT, uscita al casello Fiumefreddo

  • Altezza s. l. m.:

    348 metri.

  • Distanza da Catania:

    44 Km.

  • Abitanti:

    3.664 (denominati Piedimontesi)
    Dati censimento 2001

Origini e storia:

Anticamente il centro abitato era chiamato "Belvedere", probabilmente per lo splendido panorama del quale si può godere o perché fu residenza con giardino di feudatari.

Fu fondato nel 1684 da Ignazio Sebastiano Gravina Amato, terzo principe di Palagonia, che vi dimorò stabilmente e costruì nuove abitazioni da destinare ai coloni. Nel 1687 fece costruire il palazzo baronale e, nel 1693, la Chiesa di Sant'Ignazio, prima matrice di Piedimonte. A partire dal 1695 Piedimonte conobbe un periodo di grande sviluppo che continuò, durante la prima metà del Settecento, in direzione di Linguaglossa, fino alla porta di S.Fratello. La cittadina divenne importante quando, nella prima metà dell'Ottocento, il governo borbonico realizzò la carrozzabile che congiungeva Messina con Palermo e l'interno della Sicilia. Furono costruite numerose e splendide case di villeggiatura, spesso affiancate da palmenti, soprattutto nel XIX secolo, quando si diffuse la coltivazione della vite.


Peculiarità:

Piedimonte ricade nel Parco Regionale dell'Etna. Risulta quindi facile raggiungere da qui le diverse aree di notevole interesse naturalistico, tra queste i due sentieri natura intorno i Monti Sartorius e a Monte Stornello.

Nella frazione di Vena, che prende il nome della sorgiva, si può visitare il Santuario di Vena, che custodisce una preziosa icona della Vergine.


Architettura:

Chiesa Madre, Chiesa dell'Immacolata, Chiesa di San Michele


Territorio geologico, naturalistico e paesaggistico:

Coltivazioni, Flora, Fauna


Feste e folklore:

Sagra della "melenzana arrustuta"


Bibliografia:

E. Costanzo, T. Guerrera, Le città attorno al vulcano – Guida ai comuni del Parco dell’Etna 1996;